Sale Rosa dell’Himalaya

Sale Rosa dell’Himalaya
13 settembre 2016 shopm.matteo

Il Sale Rosa viene estratto dalla catena himalayana del Pakistan, la più antica catena montuosa del mondo e vanta 250 milioni di anni.

Il Sale Rosa è composto da 84 oligo-elementi, tra cui potassio, magnesio, calcio, sodio, cloruro, ferro, rame, manganese e zinco, tutti preziosi per il fabbisogno umano.

Il Sale Rosa non è raffinato, cioè non è sottoposto ad alcun tipo di trattamento chimico: viene estratto, selezionato, lavato in soluzione satura per togliere polvere ed eventuali residui, macinato e impacchettato. Non ha nessuna aggiunta di anti-agglomeranti o altri componenti chimici. Grazie a questa sua peculiarità è il più puro e completo sale della terra, particolarmente adatto all’uso alimentare.

La caratteristica colorazione rosa è data da alcuni minerali in esso contenuti, in particolar modo da ferro e manganese, che a seconda della percentuale presente gli conferiscono un colore che va dal rosa chiaro al rosso ossido. Derivando dai mari primordiali viene estratto “ dalle viscere della Terra” che lo hanno conservato intatto e puro fino ad oggi.

Da ciò si desume che nulla ha a che vedere con il comune sale da cucina, ridotto a mero cloruro di sodio, raffinato industrialmente e ricco di additivi chimici, puri veleni per l’uomo, che riesce a fatica a metabolizzarli e responsabile inoltre di ritenzione idrica, dannosa per la salute umana.

Di gran lunga più pregiato del sale da cucina industriale ottenuto per evaporazione, il Sale Rosa ha una struttura cristallina formatasi attraverso la pressione e il calore prodotti dal massiccio montuoso himalayano durante 250 milioni di anni.

Risulta quindi un sale naturalmente integrale, dalle altissime qualità bioenergetiche, nella cui struttura sono racchiusi quanti di energia solare che all’atto dello scioglimento si sprigionano donando a chi ne fa uso una carica energetica primordiale unica al mondo.

Essendo ricco di minerali è facilmente assimilabile dall’intestino ed è un ottimo condimento in cucina in quanto il suo sapore meno aggressivo rispetto al comune sale alimentare non copre i sapori dei cibi, ma li sottolinea e li esalta.

E’ anche un conservante di prima qualità, inoltre si usa per cure estetiche e trattamenti di bellezza come scrub, massaggi, lettini o grotte di sale.

E’ ottimo nelle soluzioni idrosaline per la cura di raffreddori, dermatiti, congiuntiviti, herpes, funghi, verruche e per cicatrizzare, contribuendo a riequilibrare il PH della pelle.

E’ un eccellente integratore salino per gli animali, soprattutto per i cavalli che, avendo un senso del gusto molto sviluppato, lo preferiscono di gran lunga al sale tradizionale.

E’ possibile trovare il Sale Rosa in diverse forme quali cristalli grandi, granuli piccoli o fini.

 

INDICAZIONI DI UTILIZZO

USO INTERNO

Oltre all’uso alimentare di cui si sono già enumerati i notevoli benefici è possibile usare il Sale Rosa in soluzione idrosalina satura al 26%. Bevendo ogni mattina a digiuno 1 cucchiaino di tale soluzione aggiunta a 200 ml d’acqua cureremo malattie da raffreddamento, malattie cutanee, allergie, disturbi digestivi e renali. Sarà utile inoltre per riequilibrare il PH della cute. Per la preparazione di questa soluzione riempire un contenitore di vetro di acqua di ottima qualità, meglio di fonte, unendo vari cristalli di sale e lasciare riposare per 1 ora. La soluzione sarà pronta se nell’acqua saranno presenti residui di pezzi di Sale, in caso contrario significa che il quantitativo introdotto non era sufficiente e bisognerà aggiungerne dell’altro. L’acqua si saturerà in modo naturale, trasformandosi in soluzione idrosalina al 26% pronta all’uso.

USO ESTERNO

Gli usi esterni sono svariati e notevoli.

LAVAGGI- RISCIACQUI -IMPACCHI

I lavaggi più in uso sono il lavaggio delle cavità nasali ( da effettuarsi con apposito “neti” indiano o spruzzatori vari) per curare raffreddori o per purificare il naso e il lavaggio degli occhi per curare congiuntiviti. Risciacqui e gargarismi si utilizzano in caso di infiammazioni della gola e della bocca. Gli impacchi si applicano sulla pelle con un panno imbevuto di soluzione per contrastare verruche, funghi, dermatiti e anche per cicatrizzare e disinfettare. In questi casi si necessita di soluzione idrosalina all’1%, ottenuta sciogliendo 1 gr. di Sale Rosa in 100 ml di acqua tiepida.

INALAZIONI

I suffumigi si realizzano scaldando 1-2 litri di acqua fino a completa ebollizione a cui erano stati uniti 20-25 gr. di Sale Rosa, coprendo il capo con una salvietta e inalando per 10-15 minuti il vapore “salato”. Sono utili in caso di disturbi delle vie respiratorie.

BAGNI E PEDILUVI

Si effettuano sciogliendo 1 kg di Sale Rosa in una vasca di acqua calda e immergendosi per 15-30 minuti, senza usare saponi. Si consiglia di non sciacquare per permettere l’assorbimento dei minerali contenuti nel Sale Rosa e di riposare mezz’ora dopo questo bagno o pediluvio disintossicante e purificante.

CUSCINI DI SALE

Si possono utilizzare cuscini di varie forme e misure riempiti di Sale Rosa da usarsi caldi su parti doloranti per mal di schiena, dolori articolari, contratture muscolari e otiti. Molto benefici abbinati a creme e oli balsamici applicati sui bronchi in caso di raffreddori, bronchiti o disturbi simili. Si unisce in questo caso l’ azione della “terapia del calore” al potere di assorbire umidità del sale , responsabile di fastidiosissimi dolori articolari e non solo, ottenendo risultati strabilianti quasi immediati. Si possono usare anche freddi su ematomi e contusioni.